Drone

First Flight

Come potevo resistere ! Come può un amante dei viaggi, del surf, della natura, del montaggio video e della fotografia resistere alla tentazione di avere un diverso punto di vista, una nuova prospettiva delle proprie immagini, dei propri ricordi.

Se avevo desistito sin ora era per timore di normative complesse e per il costo e l’ingombro dei droni sul mercato. Ma poi è arrivato lui, il DJI Mavic Mini, subito introvabile ed è stato amore a prima vista.

Seguendo i consigli di un amico, mentre aspettavo l’arrivo del nuovo gioiellino (un mese di attesa) ho comprato su Amazon, approfittando di una offerta del black Friday, un piccolissimo drone giocattolo (Potensic Navigator II), non munito di telecamera e da usare esclusivamente al chiuso (è talmente piccolo che anche con una bava di vento volerebbe via).

Con la zanzara ho imparato tutte le manovre e acquisito una certa sicurezza anche nei movimenti più critici.

Quando è arrivato il Mavic però mi sono subito reso conto che sarebbe stata un’altra cosa. Il drone è assistito da gps e altri stabilizzatori a infrarossi, ma il volo a vista è reso complesso dalle su piccole dimensioni e già a poche decine di metri è necessario basarsi quasi esclusivamente al volo strumentale osservando il display del device cui è collegato.

Questo è il video del mio primo volo in assoluto (il posto libero da vincoli Enac più vicino a casa che ho trovato). Nulla particolare a livello di immagini ma tante le emozioni provate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *